Vendere disegni per tatuaggi online

Saper progettare e realizzare disegni ed immagini atte a realizzare un tatuaggio non è da tutti.

È necessaria innanzitutto una discreta abilità nel disegnare, abbinata alla conoscenza sia delle tecniche di realizzazione dell’immagine, ossia digitali, o manuali, sia alla conoscenza delle dimensioni necessarie a rendere la bozza effettivamente applicabile al corpo umano.

I tatuaggi dettagliati o pieni di particolari non possono infatti essere troppo piccoli, per non rovinarsi troppo velocemente.

Ma questo è solo un esempio utile a farci capire che chi progetta un’immagine per tatuaggio è dotato di abilità ma anche di conoscenze tecniche nella realizzazione della propria arte.

Tuttavia del solo talento non si sopravvive, pertanto può essere utile conoscere i migliori canali per commercializzare i propri prodotti.

E anche per le immagini di tatuaggi esiste un vero e proprio mercato sul quale estendere la propria offerta.

 

Aprire il proprio negozio

 

È certamente l’opzione più impegnativa e difficile da percorrere, perché presuppone un capitale iniziale di base abbastanza solido, necessario a mettere in piedi una vera e propria attività commerciale.

Inoltre non basta aprire uno shop: se siete solo progettisti o disegnatori di immagini, e non anche attuatori, sarà necessario averne uno, e retribuirlo in maniera adeguata.

Un’alternativa è rappresentata dal lavorare presso un negozio altrui: i tatuatori sono spesso alla ricerca di designer specializzati, e proporre le proprie opere può essere il modo migliore o per diventare il residente designer o essere a tutti gli essere un collaboratore diretto o saltuario.

 

On Line

 

Se il rischio di aprire un negozio è troppo elevato, o se non c’è la disponibilità ad un simile investimento, in vostro soccorso ci sono numerosi canali on line ai quali appigliarsi come ad esempio il marketplace keyqo.com.

In primis è possibile aprire il proprio sito web nel quale esporre le proprie creazioni.

L’investimento iniziale è molto contenuto, ma potrebbero subentrare nuove spese per la pubblicità.

E’ questo un passaggio fondamentale: non basta mettere on line la propria vetrina, ma bisogna fare in modo che venga adeguatamente pubblicizzata e conosciuta dagli addetti ai lavori.

 

Alternative al sito web

 

Se aprire un sito è un impegno gravoso, sia dal punto di vista economico che di tempo, dato che una pagina internet necessità di applicazione quotidiana, il web, in quanto spazio sconfinato, offre altre valide alternative.

La prima è rappresentata dalle gallerie di tatuaggi on line, ossia vere e proprie vetrine o ” negozietti ” nei quali esporre le proprie idee.

Sono veri e propri canali di vendita specializzati, nei quali i tatuatori sono alla continua ricerca di idee e progettisti.

Sono inoltre canali affidabili, nei quali chi è interessato commissiona e retribuisce progetti interi o singole creazioni.

 

Social Networks

 

Ultima opzione, ma non per importanza.

Uno dei più importanti canali di diffusione e vendita dei propri lavori.

Il giro di affari e compravendite sui vari social, come ad esempio Facebook e soprattutto Instagram, ha raggiunto proporzioni enormi.

Trattasi di canali di comunicazione e vetrine dirette, nelle quali esporre la propria arte che, tramite le varie condivisioni, può arrivare ad un pubblico potenzialmente illimitato.

Si parte mostrando le immagini delle proprie creazioni, e, qualora riscuotano un certo gradimento, è possibile venderle previa contrattazione privata, o direttamente sulla piattaforma, sottostando alle condizioni dettate dal provider.

Anche su questi siti naturalmente esistono gruppi specializzati del settore, ai quali rivolgersi per pubblicizzare le proprie opere.

Reply